Tutti i presidenti nella storia della Samp

Oggi 12 giugno 2018, è il quarto anniversario del presidente Massimo Ferrero. Occasione ideale per ricordare tutti i presidenti della Sampdoria, dal 1946 ad oggi: chi è stato per più tempo alla guida della nostra regina sotto i riflettori? Chi non lo sa va nella Nord!

 

Paolo Mantovani, 14 anni (1979-1993): Il più grande presidente della storia della Samp, portandola dalla serie B fino allo storico scudetto del 1991, già nelle sue intenzioni sin dall’inizio come dichiarato da lui stesso appena insediatosi. La sua morte prematura segnò la fine di un’epoca che difficilmente si ripeterà, lasciando il vuoto nel cuore di tutti i tifosi blucerchiati. Miglior acquisto: Roberto Mancini

Riccardo Garrone, 11 anni (2002-2013): Già sponsor della Samp con la ERG dal 1988 al 1995, salva la società dal fallimento, conquistando l’immediata promozione in serie A, fino ad arrivare alla clamorosa qualificazione in Champions League con il quarto posto in campionato. Da ricordare l’impegno di Garrone nel voler realizzare uno stadio di proprietà, sogno purtroppo mai realizzato. Miglior acquisto:  Antonio Cassano

Alberto Ravano, 8 anni (1953-1961): Amato presidente della storia blucerchiata, a cui venne dedicato nel 1985 da Mantovani il famoso torneo per bambini, portò a Genova calciatori del calibro di Firmani, Vicini, Ocwirk, Tito Cucchiaroni e Brighenti.  Miglior acquisto: Tito Cucchiaroni

Glauco Lolli Ghetti, 8 anni (1961-1965 e 1974-1978): Unico presidente blucerchiato per due mandati, portò alla Samp Vujadin Boskov. Nel 61-62 la squadra partecipò alla Mitropa Cup, primo torneo internazionale della storia blucerchiata. Nel 1977 ha sulla ‘coscienza’ la seconda retrocessione della storia doriana.  Miglior acquisto: Vujadin Boskov

Enrico Mantovani, 7 anni (1993-2000): Figlio del grande Paolo, per diversi anni riuscì a mantenere la squadra su buoni livelli, conquistando anche l’ultimo trofeo della storia blucerchiata, la Coppa Italia del ’94. La sua presidenza finì nel peggiore dei modi con la clamorosa retrocessione del ’99 e la mancata promozione dell’anno seguente. Miglior acquisto: Vincenzo Montella

Mario Colantuoni, 5 anni (1968-1973): Nella sua gestione la Sampdoria riuscì sempre a rimanere in serie A, ma non senza soffrire, salvandosi sempre nelle ultime giornate. Si dimise nel ’65 per i presunti sospetti di combine mai comprovati, che mise a rischio la permanenza nella massima serie. Miglior acquisto: Luisito Suarez

Aldo Parodi, 4 anni (1949-1953): Presidente già dell’Andrea Doria ai tempi precedenti alla fusione, vince il primo trofeo della storia blucerchiata nel 1950, il trofeo Viareggio, grazie alla squadra primavera in cui spiccava tra i tanti Gipo Poggi. Miglior acquisto: Giuseppe Moro

Massimo Ferrero, 4 anni (2014-presidente attuale): Presidente ben lontano dallo stile che accomunava la famiglia Mantovani e Garrone. Rispetto alla gestione precedente di Edoardo, vengono effettuati investimenti importanti seguite da cessioni altrettanto significative, facendo registrare il record nella storia della Samp come acquisto più caro (Zapata, 20 mln) e cessione più remunerativa (Schick, 42 mln). Miglior acquisto: Patrick Schick

Amedeo Rissotto, 2 anni (1947-1949): Ideatore della nostra amata maglia blucerchiata, risultato dell’incontro/fusione della casacca bianca con banda orizzontale rossonera della Sampierdarenese Calcio e quella bianca e blu verticale dell’Andrea Doria. Miglior acquisto: Renato Gei

Arnaldo Salatti, 2 anni (1966-1968): Sotto la sua gestione la Samp tornò subito in serie A grazie a rinforzi come Vieri e Francesconi. Il 23 Marzo 1967 l’associazione di persone Unione Calcio Sampierdarenese-Doria “Sampdoria” fu posta in liquidazione e sostituita dalla Unione Calcio Sampdoria Spa. Miglior acquisto: Fulvio Francesconi

Enzo Garufi, 2 anni (2000-2002): Storico vice presidente della Samp d’oro, ebbe il grande merito di coinvolgere e convincere Paolo Mantovani nell’acquisto della Sampdoria nel 1979, per il quale tutti i tifosi blucerchiati saranno eternamente grati. Fu protagonista anche del passaggio di consegne di un’altra importante era blucerchiata, quella dei Garrone.  Miglior acquisto: Mirko Conte

Piero Sanguineti, 1 anno (1946-1947): Primo presidente della storia della Samp, la sua nomina fu avversata da Amedeo Rissotto che sosterrà sempre di essere stato il primo della storia, riconoscendo a Sanguineti un incarico pro tempore e non definitivo. Miglior acquisto: Giuseppe Baldini 

Edoardo Garrone, 1 anno (2013-2014): Alla morte del padre Riccardo divenne presidente, cedendo la società l’anno successivo, sancendo la fine dell’era Garrone dopo 12 anni. Curiosa la cessione della società all’attuale presidente Ferrero, venuta alla luce solo a poche ore dalla conferenza stampa che ne avrebbe sancito l’ufficialità.  Miglior acquisto: Manolo Gabbiadini

Enrico De Franceschini, 1 anno (1965-1966): Divenne presidente dopo le dimissioni di Ghetti e non riuscì a scongiurare la prima retrocessione della storia blucerchiata che lo costrinse a dare le dimissioni a sua volta. Miglior acquisto: Giancarlo Salvi

Giulio Rolandi, 1 anno (1973-1974): A differenza degli anni precedenti la sua gestione, la squadra non riuscì a salvarsi, retrocedendo assieme al Genoa. A causa della clamorosa retrocessione di Verona e Foggia per combine, la Samp venne riammessa in serie A. Miglior acquisto: Mario Maraschi

Edmondo Costa, 1 anno (1978-1979): Fu un presidente molto ‘parsimonioso’ e la squadra non riuscì a ritornare nella massima serie. La squadra conseguì il peggior risultato della storia doriana, arrivando al nono posto nella serie cadetta. Anche a causa delle contestazioni dei tifosi il 3 luglio 1979 cedette la società a Paolo Mantovani. Miglior acquisto: Claudio Garella

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...