Stadio Ferraris: la prima asta è andata deserta

Leggi qui le altre news di giornata sulla Samp!

Non si è presentato nessuno, lunedì 15 ottobre, alla prima asta per la vendita dello stadio Luigi Ferraris di Genova. Genoa e Sampdoria, le uniche società interessate a rilevare l’impianto, hanno disertato la seduta. Il primo bando, dopo una perizia per la valutazione, è partito dalla cifra di 16 milioni e 578 mila euro.

Adesso verrà indetta una nuova asta con un prezzo di partenza ribassato del 10%. È altamente probabile che anche la seconda asta verrà disertata dalle due società, che valutano l’impianto con una cifra inferiore ai 10 milioni di euro. Nel caso in cui tutte le aste dovessero chiudersi con un nulla di fatto è ipotizzabile che il Comune di Genova possa decidere di sospendere la vendita ed optare invece per una concessione pluriennale.

Lo Stadio Luigi Ferraris è stato inaugurato nel 1901 e poi ristrutturato nel 1989 per i mondiali di Italia ’90. Può ospitare 35.348 spettatori ed è considerato uno dei più caratteristici impianti italiani, per il suo stile inglese e la vicinanza degli spettatori al campo di gioco.

Leggi anche

Rispondi