Da Forlì alla prodezza contro la Lazio: la storia di Ricky Saponara

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

È arrivato a Genova nella quasi indifferenza generale, con tifosi e media delusi da un mercato estivo contraddistinto dai rifiuti, come quelli di Mayer, Berisha e Zaza. Riccardo Saponara è cresciuto nelle giovanili di Forlì e Ravenna, prima di passare all’Empoli nel 2009 in comproprietà per 750 mila euro. Dopo due stagioni nella primavera della squadra toscana, il presidente Corsi decide di riscattare l’intero cartellino per 500 mila euro. In tre stagioni di B con l’Empoli totalizza 12 gol in 83 presenze,  poi passa al Milan, comproprietaria del cartellino per 3,8 mln di euro già dal mercato di gennaio del 2013. In rossonero il talento di Forlì non riesce però a confermarsi, scendendo in campo soltanto 8 volte, anche a causa della folta concorrenza nel suo ruolo.

La svolta nella carriera di Saponara avviene nel mercato del 2015, quando fa ritorno all’Empoli, questa volta in serie A, realizzando 7 gol in 17 presenze con prestazioni molto convincenti. Nella sua seconda esperienza negli azzurri segna 14 gol in 68 presenze con prestazioni a tratti di alto livello, che attirano le attenzioni della Fiorentina, che nel gennaio 2017 lo strappa all’Empoli per 9 mln di euro. A causa delle difficoltà legate soprattutto al modulo adottato da Pioli, non adatto alle sue caratteristiche, l’esperienza del trequartista in viola si conclude però con soli 2 gol in 29 presenze nella drammatica stagione della morte di Davide Astori, al quale Saponara era molto legato.

Nell’ultimo giorno di mercato estivo 2018 fa finalmente approdo alla Sampdoria in prestito con diritto di riscatto, voluto fortemente da Giampaolo che lo aveva già allenato ad Empoli. A Genova il numero 5 è stato subito fermato dall’infortunio subito contro il Napoli, dove aveva servito a Defrel la palla del vantaggio blucerchiato. Superati i problemi fisici è però entrato nei cuori dei tifosi blucerchiati con il gol contro la Lazio all’ultimo respiro, che è valso il pareggio per 2-2 contro una squadra storicamente ostica per la Samp, con l’esultanza “hot” diventata virale sul web.

Riuscirà a convincere la società a riscattarlo dalla Fiorentina?

TANTI AUGURI RICCARDO!

I NUMERI DI SAPONARA

  • Data di nascita: 21 dicembre 1991
  • Stagioni alla Sampdoria: 1 (in corso)
  • Presenze/gol alla Sampdoria: 7/2
  • Presenze/gol in carriera: 212/31
  • Presenze/gol in nazionale (U21): 22/3 

Leggi anche

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.