Ristrutturazione del Luigi Ferraris: ecco come cambierà lo stadio

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

Sembra vicina la soluzione per il futuro dello stadio Luigi Ferraris, da tempo al centro di una lunga trattativa per la cessione. Dopo le aste andate a vuoto, sembra ormai prossima l’ufficialità di una concessione sul lungo periodo, soluzione alla quale stanno lavorando da tempo il Comune di Genova e le due società genovesi che si occuperanno della ristrutturazione: il Credito Sportivo e Pessina Costruzioni.

L’accordo

Lo stadio Luigi Ferraris era stato battuto all’asta con una base di 18 milioni di euro, troppi per i due club che lo avevano valutato intorno ai 7-8 milioni. Adesso la soluzione della concessione sul lungo periodo sembra aver messo d’accordo tutti: la gestione verrà data a Genoa e Samp per i prossimi 99 anni e le società potranno così finalmente iniziare i lavori di ristrutturazione.

Le novità

L’accordo sulla concessione dà ufficialmente via al progetto di cantiere: oltre alla messa in sicurezza di tutte le zone deteriorate dal tempo, ci saranno diverse novità. Su tutte, a gran richiesta delle due società genovesi, partirà il restyling degli spogliatoi e la creazione di un terzo locale per le squadre ospiti. Per quanto riguarda i tifosi invece, a gran richiesta di entrambe le fazioni, partirà la tanto attesa ristrutturazione dei servizi igienici. In tribuna verrà creato uno Sky Box per vip e sponsor nella tribuna inferiore al posto dell’attuale tribuna stampa, che verrà spostata nell’attuale tribuna superiore, oggi chiusa per lavori.

Leggi anche

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.