L’aneddoto di Gastaldello su Mihajlovic e Okaka

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

L’ex difensore blucerchiato Daniele Gastaldello, ora al Brescia, ha parlato in una lunga intervista al Corriere dello Sport. In qualità di ex centrale del Bologna Gastaldello ha parlato del nuovo mister rossoblù Sinisa Mihajlovic, allenatore che aveva avuto ai tempi della Samp. “Sinisa è un grande allenatore per come riesce a compattare il gruppo e a farti dare sempre il 101%. Chi dice che Sinisa è un sergente di ferro parla solo per partito preso. È uno che se gli dai il massimo anche durante la settimana, ti restituisce tutto con gli interessi. Con lui puoi ridere e scherzare, sa stare benissimo con il gruppo. Con lui non ha spazio solo un tipo di giocatore: il lavativo, quello che fa il furbo. E Sinisa se ne accorge subito, anche prima che l’allenamento cominci”.

Gastaldello ha parlato di quando Mihajlovic arrivò in blucerchiato al posto di Delio Rossi: “Rovesciò il mondo. La realtà di quella Samp assomigliava tanto a quella di oggi del Bologna, con Rossi eravamo finiti in un tunnel dal quale proprio non riuscivamo a uscire. Poi arrivò Sinisa a piedi pari, dicendo a tutte le cose in faccia. Tutto cambiò. A guardare come ha giocato il Bologna a San Siro contro l’Inter, penso che abbia fatto la stessa cosa a Bologna. È una persona che ti tira fuori tutto quel che hai dentro. Quando c’è da battere i pugni sul tavolo non delega nessuno”.

L’ex numero 28 ha svelato anche un aneddoto che ha visto come protagonista il tecnico serbo e l’attaccante Stefano Okaka, ora all’Udinese: “Sentendosi preso in giro da lui, a un certo punto lo ha alzato di peso e lo ha portato fuori dallo spogliatoio. Una scena mai vista, quando Mihajlovic perde la brocca è consigliabile stargli lontano”.

Leggi anche

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.