Gianluca Vialli presidente della Sampdoria, il sogno prende quota

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

Ferrero smentisce la vendita ma le frasi di Gravina alimentano le suggestioni: “Potrebbe diventare presidente di una squadra in Serie A”

“La Sampdoria non è in vendita, non a quelle cifre”. La risposta di Massimo Ferrero alle voci sulla cessione della società (per 100 milioni di euro) suonano più come una trattativa ad alta voce che come una smentita. Le ipotesi sulla vendita sono tornate d’attualità dopo il nuovo articolo di Repubblica che già nello scorso dicembre aveva annunciato le trattative per il cambio di proprietà. “È solo gente che vuole farsi pubblicità, questo è un gioiello, tanto più che abbiamo preso anche lo stadio” ha dichiarato l’attuale patron blucerchiato. L’ipotesi sul futuro della Sampdoria parla però di una nuova a proprietà a stelle e strisce con un progetto ambizioso che porta a Luca Vialli. L’ex numero 9 dello Scudetto sarebbe stato il tramite tra Ferrero e il fondo d’investimento, una mediazione portata avanti con la promessa di diventare presidente della nuova Samp. Le fantasie dei sampdoriani sono state alimentate anche dall’ultima foto di Gianluca, uno sguardo al futuro dopo l’annuncio di aver lottato contro il cancro. “Il 2019 sarà un anno spettacolare” (guarda la foto qui). Una dedica ad un futuro in Nazionale al fianco di Roberto Mancini oppure una conferma sulle operazioni per la nuova Sampdoria? A mettere la pulce nell’orecchio sono arrivate anche le dichiarazioni del presidente della FIGC Gabriele Gravina a La Repubblica: “Vialli potrebbe diventare il presidente di una squadra del nostro campionato”. Il quotidiano ha annunciato un incontro londinese tra i vicepresidenti blucerchiati, Paolo Fiorentino e Antonio Romei, con gli emissari del fondo d’investimento. Tutto inventato? Alcuni lo dicevano anche quando abbiamo detto che Garrone avrebbe venduto ad un eccentrico imprenditore romano…

Leggi anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.