Juventus – Sampdoria, gli ex della sfida

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

L’ultima partita di campionato vedrà la Sampdoria affrontare la Juventuts domenica 26 maggio alle ore 18 allo stadio Luigi Ferraris.

Sono 4 gli ex della partita, tutti nella rosa blucerchiata, con 2 su 4 provenienti dal settore giovanile juventino. Ecco chi sono:

Emil Audero (Sampdoria): il portiere italo-indonesiano ha fatto tutte le trafile nelle giovanili della Juventus, dal 2008 al 2017, riuscendo anche ad essere convocato in prima squadra nel derby contro il Torino del 2014. Nella stagione 2016-17, pur continuando a far parte della primavera, entra stabilmente in prima squadra come terzo portiere, dietro Buffon e Neto, debuttando in serie A nell’ultima partita contro il Bologna. L’anno dopo passa in prestito al Venezia in serie B, dimostrandosi uno dei migliori talenti della categoria. Arriva alla Sampdoria nell’estate 2018 in prestito con opzione e diritto di contro-riscatto.

Albin Ekdal (Sampdoria): acquistato dalla Juventus per 600 mila euro nel 2008, firmando un contratto fino al 2012, viene aggregato inizialmente alla primavera con cui vince il torneo di Viareggio proprio contro la Sampdoria. Nello stesso anno fa anche il suo esordio in serie A, contro il Napoli. Negli anni successivi passa al Siena (in prestito) e poi al Bologna in comproprietà, che si risolve alle buste a favore dei bianconeri. Nel 2011 passa in comproprietà al Cagliari, che ne riscatta l’altra metà la stagione seguente. Lascia la Sardegna nel 2015 per passare all’Amburgo, con cui disputa 57 partite. Torna in Italia 3 anni dopo alla Sampdoria.

Fabio Quagliarella (Sampdoria): l’attaccante dopo le varie esperienze con Torino, Florentia Viola, Chieti, Ascoli, arriva alla Samp nel 2006-07 disputando una stagione da protagonista impreziosita con la perla del gol da centrocampo contro il Chievo. L’anno successivo l’Udinese si aggiudica alle buste la metà del cartellino appartenente alla Samp. Dopo le stagioni all’Udinese e al Napoli passa alla Juventus nel 2010, con cui realizza 23 gol in 84 presenze, conquistando 3 scudetti e 2 supercoppe italiane. Dopo una stagione e mezzo al Torino, fa suo ritorno alla Sampdoria, scrivendo nuove pagine importanti nella storia blucerchiata, oltre a diventarne capitano.

Manolo Gabbiadini (Sampdoria): la punta inizia la sua carriera nelle giovanili dell’Atalanta dove fa il suo esordio in serie A. Dopo i prestiti al Cittadella e al Bologna, la Juventus risolve a suo favore la comproprietà con gli orobici, girando poi in comproprietà l’attaccante alla Sampdoria, nella sua prima esperienza genovese. Nel gennaio del 2015 passa al Napoli che acquista da blucerchiati e bianconeri il bergamasco per 12,5 mln. La punta pur essendo stato di proprietà della Juventus non ha mai giocato per i bianconeri.

Leggi anche

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.