Cessione Sampdoria, il retroscena dell’incontro che ha fatto saltare tutto

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

Il comunicato ufficiale dell’interruzione delle trattative per la cessione della Sampdoria ha lasciato tutti i tifosi blucerchiati a bocca aperta. Dopo mesi di voci e speculazioni la verità è venuta a galla, compresi i motivi che hanno fatto naufragare un’operazione ormai definita. Su tutti un momento in particolare avrebbe messo la parola fine alla trattativa tra Ferrero e Luca Vialli, un incontro avvenuto a Venezia tra i protagonisti della storia. Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX circa una settimana fa Massimo Ferrero, Luca Vialli e il commercialista Vidal si sarebbero incontrati in gran segreto per chiudere il closing.

L’incontro avrebbe però fatto emergere enormi distanze, con una forbice ampia tra domanda e offerta e una mancata collaborazione che ha fatto indispettire gli interessati all’acquisto, in primis Vialli, al lavoro per realizzare il sogno di diventare presidente della Samp da oltre un anno. Ferrero non ha voluto fare sconti e il suo muso duro ha trasformato in flop quella che sembrava un’operazione destinata a chiudersi. La resistenza del patron romano ha così accentuato ancor di più le distanze tra il proprietario della Samp e la tifoseria blucerchiata, al punto che Edoardo Garrone ha voluto incontrare in piazza i tifosi (guarda il video qui) per spiegare i motivi della mancata cessione.

La speranza dei tifosi non è però svanita del tutto. Il comunicato di CalcioInvest Llc, lo sfogo di Garrone e la delegittimazione di Ferrero potrebbero anche essere letti come un estremo tentativo di recupare la trattativa per estromettere il romano dalla Sampdoria. “Se non cede è un pazzo” ha dichiarato Edoardo Garrone. Nel frattempo però la nuova stagione è alle porte e stiamo diventando pazzi noi… Speremmu!

Leggi anche

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.