Il primo giorno di Di Francesco: “Possiamo fare qualcosa di grande”

NEWSCALCIOMERCATOGIOCHICURIOSITA‘ – STORIACLASSIFICACALENDARIOSHOP

È iniziata oggi a Bogliasco l’avventura di Eusebio Di Francesco alla guida della Sampdoria. Il tecnico abruzzese ex Roma è stato presentato dal presidente Massimo Ferrero che ha precisato: “oggi ci concentreremo sulla presentazione del mister senza parlare di altri argomenti”.

La parola è poi passata al mister: “Ringrazio la Sampdoria, il presidente Ferrero e Osti per questa opportunità: dopo l’esperienza alla Roma, non vedevo l’ora di tornare in pista è questa è la piazza giusta per far divertire la gente e provare ad ottenere risultati. Qualche anno fa ci eravamo già sentiti con la Sampdoria ma non si fece niente: arrivo con qualche anno di ritardo, ma il presidente è stato davvero convincente e ha toccato le corde giuste dal punto di vista tecnico”

Sugli obiettivi per la nuova stagione: “Gli obiettivi li pone la società non l’allenatore. Chiederò ai ragazzi grande umiltà nel lavoro ma questa squadra ha fatto bene nel recente passato e voglio proseguire questo percorso, cercando di fare sempre un po’ meglio. Credo che si possa costruire qualcosa di importante e non ritengo la Samp un passo indietro rispetto alla Roma: mi piace la storia di questo club, mi piace avere una tifoseria che ti trascina come la gradinata Sud”

L’unico contatto con i giocatori è stato con il capitano Fabio Quagliarella: “È l’unico della rosa che ho sentito al telefono, è il nostro capitano e credo che si metterà a disposizione dei compagni e dello staff tecnico”. Sul mercato: “Questa squadra ha una base importante a livello di ossatura, di rosa. Il mercato è cominciato da poco: sicuramente stiamo cercando un centrale destro e un attaccante esterno e so che la società mi vuole accontentare”.

Sulla rosa attuale: “Giocatori interessanti in rosa ce ne sono moltissimi: ne sono arrivati di nuovi molto interessanti che io ho avvallato oppure, altri come Jankto che l’anno scorso ha faticato e magari potrebbe riscattarsi o Caprari che tornerà a fare l’esterno”. Infine una frase che farà felici i tifosi: “Non conto io ma la Sampdoria che viene sempre prima di tutto e tutti”.

E ancora: “La mia Sampdoria deve essere aggressiva, capace di fare sempre la partita, in casa come in trasferta, senza snaturarsi mai. Dobbiamo provare a dominare le partite, anche se sappiamo che non sarà sempre facile, ma dovremo provarci”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.