Addio a Heinz Peter Barandun, l’amico di Paolo Mantovani che aiutò la Samp

Heinz Peter Barandun-Francesca Mantovani-Paolo Mantovani

Si è spento a 79 anni, il 22 gennaio 2020, Heinz Peter Barandun, finanziere svizzero e grande amico della famiglia Mantovani. Nel 1994, dopo la morte di Paolo, Barandun accettò di aiutare il giovane Enrico Mantovani nella gestione della società. Barandun acquistò così il 39% delle quote blucerchiate, l’esatta metà della quota dei Mantovani. Nel 2001, con l’inizio della trattativa per la cessione ai Garrone, Barandun accettò di venedere le proprie quote della Sampdoria in accordo con la famiglia Mantovani.

Barandun era un manager finanziario che operava nel settore patrimoniale. Lavorava nella City Bank di Ginevra e si occupava di transazioni petrolifere, motivo per il quale negli anni ’80 aveva conosciuto Paolo Mantovani, allora presidente della Pontoil. La loro amicizia era cresciuta in Svizzera, ai tempi in cui l’indimenticato presidente della Samp si stava riprendendo dopo l’operazione al cuore subita a Phoenix, in Usa. Dal rapporto con Paolo era nato poi un sodalizio professionale che nel 1988 aveva permesso a Barandun di mettersi in proprio nel ramo degli investimenti. Era nata così la sua attività da 15 miliardi di lire, nel cuore di Zurigo, società con importanti partecipazioni azionarie.

Rispondi