Coronavirus, il ministro Spadafora: “La Serie A andrà avanti a porte chiuse”

È in arrivo una decisione drastica per il campionato italiano di Serie A. L’aggravarsi della crisi per il Coronavirus e le gravi difficoltà nella gestione dei calendari hanno portato il Governo ad una decisione difficile: chiudere gli stadi ai tifosi e giocare le partite a porte chiuse. La conferma arriva dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora uscito da Palazzo Chigi: “Si va verso questo tipo di provvedimento”. Si attende ora l’ufficialità del Governo dalla voce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

L’ad dell’Inter ed ex blucerchiato Giuseppe Marotta ha commentato così al termine della riunione di Lega al Coni: “Lo strumento delle porte chiuse potrebbe essere l’unico per poter portare a termine il campionato alla luce di quelle che sono le restrizioni che giustamente il governo ci sta indicando. Il Consiglio di Lega ha ratificato la proposta delle 20 società, che è quella di riprendere le partite sospese. In un momento di grande emergenza del paese, con gravissimi problemi di salute davanti a noi, dobbiamo assolutamente prendere coscienza di questo fatto e nel nostro ambito calcistico è evidente che il tentativo è quello di portare a termine il campionato con la massima regolarità, senza creare uno squilibrio competitivo.”

A questo punto la Serie A potrebbe recuperare subito le 6 gare non disputate nell’ultimo week-end con 2 partite da giocare sabato 7 marzo e 4 domenica 8 marzo.

Leggi anche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...