I sampdoriani per il San Martino: la posizione dei gruppi organizzati

Dopo la bella iniziativa a scopo benefico proposta dai gruppi organizzati per aiutare l’ospedale San Martino nella lotta al coronavirus arriva la dura presa di posizione dei tifosi verso la società.

I gruppi della Sud, assieme alla Federclub, nei giorni scorsi avevano proposto di aiutare l’ospedale San Martino con l’iniziativa U.O.CLINICA DI MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI DEL SAN MARTINO (EMERGENZA COVID 19), invitando i tifosi a rinunciare al rimborso della quota abbonamento non goduta in occasione di Sampdoria Verona di domenica giocata a porte chiuse. 

La società ha deciso però di non aderire alla proposta, e i tifosi blucerchiati hanno risposto con questa dura lettera, decidendo comunque proseguire sia con l’iniziativa benefica sia facendo valere le proprie ragioni riguardo al rimborso del rateo dell’abbonamento non goduto in Sampdoria-Verona. Ecco il comunicato:

I SAMPDORIANI PER IL SAN MARTINO

Prendiamo atto del comunicato dell’ U.C.Sampdoria riguardo la nostra richiesta di destinare il rateo dell’abbonamento/voucher non goduto in Sampdoria-Verona all’ospedale San Martino.

Prendiamo atto che versare il denaro dei tifosi, già fisicamente (o no?) nelle casse societarie, sia un’azione “complicata da realizzare sotto tutti i punti di vista”.

Prendiamo atto che altre società hanno dimostrato un’organizzazione e serietà sconosciute al presidente Massimo Ferrero e all’U.C. Sampdoria, per citare una formula tanto abusata in tutti i loro comunicati. (Vedi http://parmacalcio1913.com/partita-a-porte-chiuse-rimborso-rateo-abbonamento-ecco-come-richiederlo-o-destinarlo-a-ospedale-maggiore-parma).

La nostra richiesta mirava ad accumulare una somma davvero ingente in tempi molto rapidi, ma dopo 3 giorni di rimpalli tra questo e quell’addetto, la risposta è stata negativa. A ciascun Sampdoriano lasciamo la facoltà di trarre le opportune conclusioni.

Siccome non abbiamo bisogno di mettere un’etichetta sulla beneficenza e generosità non indiciamo una raccolta a nome della tifoseria per non rallentare il ritmo delle donazioni, lasciando a ciascuno la libertà di aiutare quanto e come ritiene opportuno chi oggi ha bisogno di sostegno per portare avanti la battaglia contro questo nemico, come del resto tanti di noi hanno già fatto e per il quale non abbiamo certo bisogno dell’appello della società e del suo attuale presidente. Segnaliamo nuovamente il riferimento fornitoci dalla direzione sanitaria e dall’ufficio stampa del San Martino che fa riferimento specificatamente al reparto maggiormente coinvolto nell’emergenza: U.O. Clinica di Malattie Infettive e Tropicali, BANCA CARIGE Ag. N. 49 – Dipendenza 0085 – CIN Q COD ABI 6175 COD. CAB 1594 – NUM. CONTO 22869.90 – IBAN IT18Q0617501594000002286990 – BIC CRGEITGG085.

Per quanto riguarda il rimborso del rateo di Sampdoria-Verona pretenderemo che esso ci venga riconosciuto e studieremo a tal proposito una modalità di impiego benefico dei proventi per chi vorrà aderire, in base alle necessità del momento, garantendo come da tradizione massima trasparenza su importi e destinazioni dei suddetti fondi. FORZA SAMPDORIA!

 

ULTRAS TITO

FEDELISSIMI

VALSECCA

STRUPPA

MOLESTI

CATTIVI MAESTRI

FEDERCLUBS

Leggi anche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...