Taglio degli stipendi, i giocatori dicono no all’offerta di Ferrero

L’edizione di oggi de Il Secolo XIX racconta come i giocatori della Sampdoria abbiamo rifiutato l’offerta della società per il taglio degli stipendi a causa dell’inattività per l’emergenza Coronavirus. Secondo il decimonono il presidente Ferrero avrebbe proposto di tagliare una parte di quattro mensilità, da marzo a giugno, spalmando la restante sui prossimi due anni. L’offerta non sarebbe però piaciuta ai giocatori blucerchiati che l’avrebbero rispedita al mittente. Si continua a trattare in attesa di novità sulla possibile ripresa del campionato, eventualità che inciderebbe in maniera decisiva sulle cifre dell’accordo.

Leggi anche

Rispondi