La verità di Barreto: “Ecco perché vado via”

Lascio un pezzo di cuore. Mi sarebbe piaciuto finire la carriera qui e per un certo periodo ci ho anche creduto. Pensavo di avere trovato la squadra e la città che sentivo perfetti per l’anima mia e della mia famiglia. Non dimenticherò i tifosi. Sarò sempre un tifoso blucerchiato” si chiude così la lunga intervista che Edgar Barreto ha rilasciato al Secolo XIX. L’ormai ex centrocampista della Sampdoria ha spiegato la sua decisione di rescindere il contratto con i blucerchiati: “Non si erano creati i presupposti giusti per il prolungamento… il Covid poi ha fatto un casino. La priorità per me è dare tranquillità alla mia famiglia… tanti dettagli, grandi o piccoli, che mi hanno portato a prendere questa scelta. Mi è dispiaciuto tantissimo chiudere così, diciamo che ho anticipato i tempi di un mesetto. Senza questo maledetto virus sarei arrivato regolarmente alla fine del mio contratto“. Barreto non sembra però intenzionato a smettere: “Mi hanno già chiamato dall’Olanda, la mia ex squadra del Breda. Vediamo. È anche vero che a Genova io e la mia famiglia stiamo benissimo, abbiamo costruito tanti legami, tante amicizie. Ci piacerebbe restare a vivere qui. Magari spunta qualcosa vicino. Aspetto e nel frattempo mi tengo allenato”.

Leggi anche

Rispondi