Da Ponente a Levante, Genova invasa dai cartelli contro Ferrero

Continuano e aumentano le proteste nei confronti del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero a Genova: in diverse zone del centro ma anche nel levante e nel ponente cittadino sono apparsi cartelli adesivi con la faccia del patron all’interno del segno di divieto. La campagna d’affissione era iniziata già nelle scorse settimane ma si è intensificata con la fine del campionato e la salvezza acquisita. La rottura con i tifosi della Sampdoria è sempre più forte, distanza ribadita in un comunicato della Federclubs. Intanto Ferrero, risponde sui social ad un tifoso, che gli chiedeva di non allestire una squadra col solo obiettivo della salvezza: “Ci può contare, sono stato troppo male. E non ho più voglia di soffrire. Daje Sampdoria” ha replicato il numero uno doriano su Twitter.

Leggi anche

Rispondi