Marco Lanna è il nuovo presidente della Sampdoria

Ora è ufficiale, Marco Lanna è il nuovo presidente della Sampdoria: “E’ una grandissima gioia ed una fortissima emozione, il mio cuore è sempre stato blucerchiato”. Dopo le dimissioni di Massimo Ferrero in seguito all’arresto a Milano nella settimana del derby poi vinto, l’ex difensore blucerchiato è stato eletto dopo il cda del 27 dicembre, iniziato alle ore 19. Secondo le prime indiscrezioni de Il Secolo XIX, faranno parte del nuovo cda Gianni Panconi, Antonio Romei e il nuovo direttore operativo Alberto Bosco. Ecco il comunicato ufficiale del club:

L’assemblea degli azionisti di U.C. Sampdoria S.p.a. ha proseguito nella serata di oggi i lavori avviati lo scorso 24 dicembre, in seconda convocazione, per deliberare sulle materie all’ordine del giorno. L’azionista di maggioranza Sport Spettacolo Holding S.r.l., valutate le indicazioni ricevute e ringraziando tutti coloro che hanno contribuito a questa fase di transizione del club, ha nominato al termine dei lavori il nuovo Consiglio di Amministrazione nelle persone di Marco Lanna (presidente), Alberto Bosco, Gianni Panconi e Antonio Romei.

Marco Lanna torna alla Sampdoria 34 anni dopo la sua prima stagione in blucerchiato, quella del 1987/88. Nato a Genova il 13 luglio 1968, il suo esordio con la maglia blucerchiata arriva il 15 maggio 1988 nella vittoria in trasferta contro il Napoli, in cui rimane in campo per 90′. Rimarrà in blucerchiato per 7 stagioni, contribuendo alla vittoria di due coppa Italia (1988 e 1989), una Coppa delle Coppe (1990) e lo storico scudetto del 1991, unico genovese in rosa. Nel 1992 viene anche convocato in Nazionale da Arrigo Sacchi, debuttando contro la Svizzera. Nel 1993 viene ceduto alla Roma per 10 miliardi di lire, facendo poi ritorno alla Samp nel febbraio del 2002 in serie B dopo essersi svincolato dal Saragozza.

In blucerchiato totalizza 193 presenze e 3 gol tra Serie A, Serie B, Coppa Italia, Supercoppa Italiana, Coppa delle Coppe, Supercoppa Uefa e Coppa dei Campioni.

Buon lavoro presidente!

Rispondi