La Sampdoria che verrà: chi resta e chi va

La turbolenta stagione 2021/22 si è conclusa, con la Sampdoria che ha raggiunto la sospirata salvezza. Il club blucerchiato si appresta già a costruire la rosa per la prossima stagione, a partire anche dalla dirigenza con le conferme di Osti e Faggiano non ancora certe. Nella speranza si possa concretizzare la cessione della società, il calciomercato in entrata e in uscita della Samp registra già dei movimenti dettati dalla conclusione dei prestiti e dalle scadenze dei contratti nel giugno del 2022 di alcuni calciatori.

Andiamo ad analizzare le permanenze, i ritorni e gli addii nella rosa blucerchiata che molto probabilmente, salvo clamorose sorprese, dovrebbe essere guidata da Marco Giampaolo.

PORTIERI

Emil Audero: il portiere italo-indonesiano ha avuto un rendimento altalenante nella prima parte di stagione, arrivando a perdere (anche a causa di un infortunio) il posto da titolare, per poi riconquistare il proprio posto tra i pali con il culmine nel derby di ritorno al 96′ parando il rigore a Criscito. Il classe ’97 ha un contratto con la Samp fino al 2026 e potrebbe lasciare Genova solo al cospetto di un offerta che possa soddisfare la dirigenza blucerchiata rimpinguando le casse. Possibilità permanenza 75%

Wladimiro Falcone: il classe ’95 si è dimostrato un portiere affidabile e all’altezza della serie A. Dopo l’ottima stagione in prestito al Cosenza l’estremo difensore ha difeso la porta blucerchiata in 12 occasioni, 10 in campionato e 2 in coppa Italia, con prestazioni di ottimo livello e parate di alto livello tecnico. In caso di cessione di Audero la dirigenza blucerchiata potrebbe decidere di promuovere titolare il portiere romano anche se si registra l’interesse dell’Empoli per sostituire il partente Vicario. Possibilità permanenza 65%

Nicola Ravaglia: il terzo portiere blucerchiato, un solo gettone in questa stagione contro la Fiorentina scendendo in campo per 4 minuti, sembra destinato a rimanere alla Samp ricoprendo sempre lo stesso ruolo. La sua permanenza non sembra in dubbio visto il contratto con scadenza nel 2024 e l’ottimo affiatamento con i compagni di squadra. Possibilità permanenza 90%

Passa ai difensori!

Rispondi