Lammers arriva alla Samp, con quattro anni di ritardo

Sam Lammers è finalmente un nuovo giocatore della Sampdoria. L’attaccante è arrivato a Genova con qualche anno di ritardo dopo essere stato trattato a lungo dai blucerchiati nel gennaio del 2019, quando l’olandese militava nell’Heerenveen in prestito dal PSV.

La stagione con l’Heerenveen è stata in assoluto la migliore per la punta, realizzando 19 gol in 35 presenze di cui alcuni di pregevole fattura. Allora la trattativa tra Samp e PSV non andò a buon fine per l’alta richiesta degli olandesi, approfittando dell’ottimo campionato del classe ’97. Il giovane cresciuto nel Willem II rimane quindi con i biancorossi, non confermando però le molte aspettative riposte in lui totalizzando solo 3 gol in 10 presenze anche a causa di un brutto infortunio al ginocchio che l’ha tenuto lontano dai campi per quasi tutta la stagione.

Da quel momento il talentuoso attaccante fa molta fatica a ritrovare la forma migliore, ma l’Atalanta decide di puntare comunque su Lammers, acquistandolo per circa 9 mln di euro, L’ex PSV non riesce ad imporsi neanche con gli orobici, anche a causa della folta concorrenza in attacco, realizzando 2 gol in 19 partite, bottino che non gli permette di essere confermato a Bergamo e venendo quindi girato in prestito all’Eintracht Francoforte. Con i tedeschi non riesce a dare una svolta alla sua carriera, concludendo l’annata con 2 gol in 22 presenze.

Nella scorsa estate il passaggio all’Empoli in prestito, ma nonostante la buona prima parte di stagione dei toscani in 15 match a disposizione l’olandese segna una rete in 7 presenze. Ora è arrivata finalmente la fumata bianca per il suo passaggio in blucerchiato, nella speranza che in primis possa aiutare la Samp nell’impresa salvezza e allo stesso tempo dare una svolta alla propria carriera.

Nonostante l’altezza di 1,91 cm Lammers è un attaccante ambidestro rapido e tecnico che fa del dribbling la sua dote migliore, ricordando per movenze il primo Ibrahimovic che ha mosso i primi passi da professionista sempre in Olanda con l’Ajax o anche il primo Schick, molto apprezzato in maglia blucerchiata. Dal suo arrivo in Italia non è mai riuscito a replicare le ottime prestazioni viste nell’Eredivisie, se non in poche occasioni, come nel gol contro il Cagliari del 4 ottobre del 2020, ‘ubriacando’ il povero Lykogiannis per poi trafiggere Cragno con un preciso rasoterra.

Dopo la deludente prima parte di stagione con l’Empoli il dubbio di addetti ai lavori e tifosi sporge spontaneo: chi è il vero Lammers? Al campo l’ardua sentenza.

Ecco alcune delle giocate migliori di Sam Lammers:

Clicca sull’immagine per vedere il video

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: