PIETRO VIERCHOWOD – Quadretto con illustrazione esclusiva di Alessandro Parodi

20,00

Quadretto celebrativo dedicato ai 30 anni dello Scudetto blucerchiato 1990/1991. Si tratta di una stampa 20×30 su carta fotografica montata su pannello da 10 mm superleggero (peso 143g), bordato bianco, già provvisto di foro per essere appeso.

Descrizione

Pietro Vierchowod. Russo, gigante, insuperabile. Negli anni ’90 tutti in Italia avrebbero pensato ad Ivan Drago di Rocky, a Genova avrebbero risposto senza pensarci un attimo: “LO ZAR”. Nato a Calcinate, in provincia di Bergamo, il 6 aprile 1959, Pietro è figlio di Ivan Lukjanovič Verchovod, soldato dell’Armata Rossa originario di Kiev, che fu prigioniero a Bolzano, Pisa e Modena. Dopo la guerra il padre di Pietro rifiutò di tornare in patria e si stabilì a Spirano, in provincia di Bergamo. Predestinato, campione del mondo con l’Italia 1982, uno dei difensori italiani più forti di sempre. Tra i primi regali di Paolo, arrivato dal Como nel 1981, fu pilastro assoluto della stagione 1990/1991, quella dei sogni che si realizzano. Per descrivere lo Zar basta citare le sue parole su Maradona: : «Una volta gli ero addosso, incollato. L’avevo, come si dice adesso, ingabbiato. Si è girato con una piroetta, un tunnel ed è volato via. Io allora sono scattato e l’ho raggiunto e chiuso in angolo e lui si è messo ridere: “Hanno ragione a dire che sei Hulk: ti manca solo il colore verde”.