La composizione negoziata delle crisi con cui è stata salvata la Sampdoria diventa un esempio per tutti, un esempio da studiare. La Samp è stata infatti la prima società in Italia ad accedere a questo strumento previsto dal nuovo codice, un’operazione lunga e travagliata che ha però permesso alla società blucerchiata di salvaguardare la la continuità aziendale e di salvare il titolo sportivo grazie ai nuovi investitori Andrea Radrizzani e Matteo Manfredi e alla srl Blucerchiati. L’omologa di ristrutturazione del debito approvata dal Tribunale di Genova ha fatto si che la Samp riuscisse a iscriversi in tempo alla Serie B grazie al saldo degli stipendi e delle pendenze fiscali in tempi utili dopo il versamento di 6 milioni di euro da parte degli investitori.

La composizione negoziata riguarda infatti i debiti non sportivi, un’operazione che si è basata soprattutto sul prestito convertibile di 30 milioni, fino a un massimo di 40. Un’operazione senza precedenti nella storia del calcio italiano, al punto che i protagonisti della salvezza blucerchiata si ritroveranno il 21 novembre allo stadio San Siro di Milano per il DLA Piper Forum 2023 per parlare di modelli gestionali e finanziari alla ricerca di equilibrio tra continuità sportiva e competitività in un convegno dedicato alla sostenibilità della società di calcio. Ci saranno Matteo Manfredi, in qualità di azionista di maggioranza della Sampdoria, e Andrea Radrizzani, in rappresentanza di Aser Group, la società di cui è fondatore. Al convegno milanese, come spiegato dall’edizione odierna di Repubblica Genova, saranno presenti anche il ministro dello Sport Andrea Abodi e Gabriele Gravina, presidente FIGC.

Giovedì 30 novembre ci sarà un altro convegno per parlare della composizione negoziata che ha salvato il club blucerchiato, questa volta all’università di Bergamo, in un appuntamento dal titolo “La composizione negoziata della crisi alla prova del ‘sistema calcio’: il caso dell’Uc Sampdoria”. Tra i relatori dell’evento bergamasco ci saranno anche Eugenio Bissocoli, Marcello Pollio (ex presidente del collegio sindacale della Sampdoria) e Gianni Panconi, ex consigliere della società blucerchiata che ha avuto un ruolo determinante nella salvezza della Sampdoria. La salvezza della Sampdoria fa scuola e diventa un esempio da studiare, un precedente storico che crea un’opportunità per tanti altri club con problemi finanziari o a rischio fallimento.

Categorie: