Dal tennis ai cartellini rossi: la storia di Belec, nuovo portiere della Samp

Nell’ambito della trattativa che ha portato Christian Puggioni al Benevento, la Sampdoria ha ufficializzato l’arrivo un altro estremo difensore. Si tratta di Vid Belec, sloveno classe 1990 che in questa prima parte di campionato ha giocato 13 partite con i giallorossi campani.

belec

Vid Belec con le maglie di Inter, Benevento e Carpi

Da giovanissimo Vid era un talento del tennis ma dopo diversi trofei giovanili vinti nella sua Maribor scelse la sua vera passione:  il calcio e il ruolo di portiere. Scoperto dall’Inter nel 2007, Belec è stato portato in Italia dai nerazzurri facendo tutta la trafila delle giovanili interiste. Nel 2012 la prima esperienza in prestito al Crotone dove gioca due anni di serie B con 50 presenze, nel 2014 va invece prima in Portogallo all’Olhanense e poi in Turchia al Konyaspor. Nel 2015/2016 è il portiere titolare del Carpi in serie A e resta in Emilia per due anni prima di essere acquistato dal Benevento nell’estate 2017.

Con i campani firma un triennale ma qualcosa si rompe lo scorso 28 gennaio, giorno nel quale viene espulso con un rosso diretto dopo aver calciato volontariamente Niang nella partita Torino-Benevento.

 

Secondo Gianluca Di Marzio Belec arriva a Genova nell’ambito di uno scambio di prestiti con Christian Puggioni. Il portiere genovese dovrebbe firmare un contratto da due anni e mezzo a titolo definitivo con i giallorossi mentre Belec (legato al Benevento da un triennale) si trasferirà in blucerchiato con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Leggi anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.